ANNULLATA L'ATLETICOM WE RUN ROME 2021

Alle 22:45 un giornalista gentilmente mi ha girato l'ordinanza del Sindaco che qui allego.
Ordinanza di cui, sempre a mezzo stampa, avevamo letto la possibile genesi. Quindi ora, solo ora, mi trovo a dover veramente annullare la We Run Rome 2021.
Ci scusiamo con i tanti amici Runner iscritti e gli oltre 500 tra operatori della Protezione Civile, della Polizia Municipale, e le tante Associazioni e fornitori che si erano impegnati per mesi nella messa in opera di un evento, giunto alla sua decima edizione, dove ognuno di noi era impegnato nel seguire nei minimi dettagli i protocolli governativi e federali. Da quattro giorni, per diluirne la distribuzione, allo Stadio Nando Martellini stavamo consegnando i pacchi gara, e anche là i percorsi di entrata e uscita allo stadio impedivano ogni tipo di incrocio tra persone, dopo aver controllato ad ognuno temperatura, Green Pass, documenti.
Domani la gara si sarebbe svolta in una “bolla” tutelata da oltre 500 persone consapevoli della gravità del momento, preparate a gestire al meglio (e nel rispetto dei protocolli) le drammatiche circostanze in cui comunque tutti viviamo. Oggi, in un sopralluogo lungo la Via del Corso (anticamente la “via della Corsa”) osservavo che certamente il corridoio transennato che avevamo progettato sarebbe stato assai più sicuro della confusione in cui mi stavo trovando.
La sicurezza viene sopra ogni cosa. Siamo perfettamente consapevoli che tutti dobbiamo dare il massimo per contrastare la diffusione del Virus. Eravamo infatti convinti di aver fatto tutto il possibile, in costante coordinamento con gli Uffici del Comune e della Federazione di Atletica Leggera. Anche oggi abbiamo ricevuto le ultime PEC confermative.
Una grande amarezza e un grande danno per la città e tutti noi. Non aver ancora ricevuto a quest’ora alcuna comunicazione da parte degli Enti preposti, ma dover conoscere tutto solo dalla stampa, non può che far aumentare il dispiacere e lo stupore.

Camillo Franchi Scarselli

werunrome ordinanza comune 30 12

Riprende, finalmente la “Atleticom We Run Rome”, la tradizionale gara di corsa dei romani che chiude l’anno solare ormai da una decade. Dopo lo stop causato dalle misure restrittive anti-covid, la corsa del 31 dicembre trae nuova linfa grazie alle collaborazioni con le storiche realtà sportive della Capitale, tra cui il Reale Circolo Canottieri Tevere Remo che parteciperà con particolare entusiasmo ed enfasi. In armonia con il coinvolgimento nella sfida tra i 22 rioni tradizionali di Roma, infatti, il Circolo adotterà il “Rione Campo Marzio”, affidando ai suoi partecipanti una maglietta con il logo storico. Il rapporto privilegiato con la manifestazione “We Run Rome” è spunto per ricordare ai cittadini e agli sportivi che il Tevere Remo compie 150 anni di storia, compleanno che viene festeggiato e ricordato da una serie di iniziative. Alla fine della corsa, infatti, verranno conferiti i riconoscimenti ai migliori piazzamenti delle categorie nel corso di una manifestazione e conferenza stampa nella sede sportiva Isa nei pressi dell’Acqua Acetosa. A causa della pandemia, infatti, Atleticom potrà premiare ufficialmente all’arrivo solo i primi tre Assoluti in classifica. Quest’anno la corsa, che rimane aperta a tutti coloro che lo richiedono e ha sempre vantato un respiro internazionale, si svolgerà a partire dalle Terme di Caracalla e attraverserà dieci rioni storici: Celio, Ripa, Sant’Angelo, Campitelli, Pigna, Trevi, Colonna, Campo Marzio, Ludovisi, Monti, per tornare al Celio.

Tra le iniziative a breve termine della Atleticom We run Rome, sempre in omaggio a chi mette lo sport al primo posto nella propria vita e professione, c’è il tributo alla figura esemplare dell’atleta cecoslovacco Emil Zàtopec, di cui ricorre il centenario della nascita, noto come “locomotiva umana” che si è aggiudicato nell’arco di una settimana, ai Giochi Olimpici di Helsinki del 1952, 3 medaglie d'oro nei 5.000 metri, nei 10.000 metri e nella Maratona. Sostenitore della Primavera di Praga, e punito severamente per la sua critica al regime, è oggi onorato nel Giardino dei Giusti di Calvisano. Il Reale Circolo Canottieri Tevere Remo lo ricorda partecipando alla proiezione del film a lui dedicato, “Zàtopek”, il prossimo 25 novembre alla Casa Del Cinema alle ore 20,30. Il giorno successivo, il 26 alle 11.30, la sede del Circolo ospita un ricordo dell’atleta dei record alla presenza dell’Ambasciatore della Repubblica Ceca in Italia MaltaHana Hubáčková, insieme a Václav Neužil, l’attore sportivo protagonista del film che arriverà in barca come ospite d’onore.

www.rcctevereremo.it

Atleticom We Run Rome – nota informativa

La corsa si svolge il 31 dicembre a Roma alle 14.00, da dieci anni, all’interno del perimetro storico della città. Quest’anno limitata a 6000 partecipanti, tra tesserati sportivi e dilettanti, che si sfidano entro un tempo massimo di 90 minuti. I non tesserati non rientreranno alla classifica se non con la lettura alfabetica dei tempi. Non ci sono clausole di esclusioni. Anche per questa edizione le partenze saranno come di consueto ad onde e ogni onda viene dedicata ad un rione, con due percorsi: uno competitivo da dieci chilometri e uno non competitivo di 5. Per ogni informazione consultare www.werunrome.com